Teatro Petruzzelli a Bari (Foto Carlos Solito)
Teatro Petruzzelli a Bari (Foto Carlos Solito)
Nei dintorni

Bari

Ha il lungomare più lungo d'Italia dove si affacciano edifici di grande pregio. La città di Bari si lascia accarezzare dal vento, a strapiombo sul mare, tra pescherecci e lunghe strisce di sabbia e roccia

Con il suo lungomare che vanta l'estensione maggiore d'Italia, tra edifici umbertini, quale il Teatro Kursaal Santa Lucia, o eclettici, quale il Palazzo della Provincia, la città di Bari si lascia accarezzare dal vento, a strapiombo sul mare, tra pescherecci e lunghe strisce di sabbia e roccia. Conventi, chiese, botteghe artigianali si susseguono nel borgo antico, mentre si affermano strutture monumentali come quella dell'Albergo delle Nazioni. E di notte si accendono le luci di giovani risate e chiacchiere spensierate, che rimbalzano nell'aria delle piazze che si espandono a ridosso delle vecchie mura.
36 fotoBari
Teatro Margherita sul lungomare di BariBari vecchiaLungomare di BariPescatori sul lungomare di BariLungomare di BariPorto di BariLungomare di BariLungomare di BariPiazza del Ferrarese a Bari vecchiaCentro storico di BariTeatro Margherita a BariCattedrale di San Sabino a BariLungomare di BariCattedrale di San Sabino a BariFortino Sant'Antonio a Bari VecchiaCattedrale di San Sabino a BariBasilica di San Nicola a BariBasilica di San Nicola a BariBasilica di San Nicola a BariBasilica di San Nicola a BariBasilica di San Nicola a BariBasilica di San Nicola a BariLungomare di BariCastello di BariPiazza del Ferrarese a Bari vecchiaBari vecchiaCattedrale di San Sabino a BariChiesa di Santa Teresa dei Maschi a BariPiazza del Ferrarese a Bari vecchiaLungomare di BariCastello di BariLungomare di BariBariCastello Svevo di BariCastello Svevo di BariCastello Svevo di Bari
Altri album fotografici:
Castello di Bari
Il Castello Svevo di Bari13 foto
Le origini sono assai antiche, ancorandosi nei secoli passati, eppure riuscendo a penetrare fino ai nostri giorni, vive nelle memorie degli abitanti ed ancora celebrate nei tratti salienti. Respinto l'attacco proveniente da invasori greci, Bari fu conquistata dai Romani e resa Municipium, trasformandosi in un importante centro commerciale. Inizialmente terra di gestaldi longobardi ed emiri musulmani, con i Bizantini divenne capitale del thema di Longobardia. Il periodo più prospero fu quello che la città visse sotto i normanni, poiché divenne fulcro centrale grazie al porto, tra i principali per l'imbarco per le crociate. Il peggiore fu invece quello vissuto sotto il Malo, Guglielmo I, che distrusse interamente la città, salvando soltanto la Basilica di San Nicola. Successivamente, il ritrovato splendore lo si deve a Federico II e alla sua corte, grazie alla quale arte, architettura e cultura ebbero insieme uno slancio straordinario.

San Nicola

Non un semplice patrono della città, bensì una figura con cui si instaura un legame assai più profondo e sentito. L'8 maggio del 1087, 62 marinai baresi rientrarono trionfanti in patria, dopo aver trafugato la salma del santo Myra in Turchia, rubata dai Musulmani. E' proprio nella Basilica di San Nicola che vennero poste le reliquie del santo, precisamente sotto l'altare maggiore della cripta. Ogni anno il 7 maggio un corteo celebra l'arrivo delle reliquie, quindi si continua con una processione in mare il giorno successivo.

Attività a Bari: tour guidati e pacchetti turistici

Teatro Petruzzelli a Bari
Bari Shopping TourDurata 3 oreGiro turistico con guida locale lungo le vie dello shopping alla scoperta dei più bei negozi della città di BariPrenotaDa € 32
Bari
Visita nel centro storico di BariDurata 3 oreEsplorare Bari Vecchia e scoprire angoli suggestivi e nascostiPrenotaDa € 47
bari centro storico orechiette
Tour a piedi nel centro storico di BariDurata 3 oreVisita a Bari vecchia con una guida esperta: potrai incontrare una signora del luogo che prepara la pasta frescaPrenotaDa € 42

Itinerario nel centro storico di Bari

  • Statua di San NicolaBasilica di San Nicola
    1Largo Abate Elia 13 - Bari

    Caratterizzata da una facciata movimentata da tre portali e limitata lateralmente da due torri, la Basilica di San Nicola presenta un rosone che domina su cinque bifore sottostanti e tre grandi finestroni. La porta dei leoni, sulla facciata a Nord, vede l'alternanza di motivi agricoli e liturgici ed appare riccamente ricamata. Archi e portali si susseguono sui fianchi della struttura, tutti caratterizzati da vive decorazioni. Per quanto riguarda l'interno, questo si suddivide in tre navate per mezzo di colonne di granito, mentre il soffitto si identifica in volte in stile barocco. L'abside centrale, posto sul fondo, mostra l'altare, sovrastato dal ciborio e la Cattedra di Elia, sorretta da immagini grottesche, proprie della linea barocca, tutte scolpite in un unico blocco marmoreo. E', invece, l'abside sinistra che conserva la preziosa tavola della Madonna e dei Santi, realizzata da Vivarini. Nella cripta si incontra la Colonna Miracolosa e la tomba di San Nicola. La Basilica di San Nicola si erge al centro della Cittadella Nicolaiana, oltre l'Arco del Pellegrino, e fu fondata nel 1807 dall'abate benedettino Elia. La zona oggi occupata dall'edificio era in origine sito del pretorium bizantino.

    Telefono +39 080 5737111 - www.basilicasannicola.it
    Orari: 7.00-20.30 dal lunedì al sabato. 7.00-22.00 la domenica.

  • Cattedrale di San Sabino a BariCattedrale di San Sabino
    2Bari

    Si edifica sui ruderi di un'antecedente chiesa bizantina e costituisce uno dei più importanti emblemi di romanico pugliese. Il prospetto principale si impreziosisce solo di un rosone abbastanza grande, caratterizzato da figure grottesche ed esseri fantastici, quindi da una serie di monofore ed una bifora. Sul fianco laterale si sviluppano, invece, una galleria d'archi ed una trulla, ossia un edificio a pianta circolare che per molto tempo fu considerato l'antico battistero e che dal XVII sec. fu adibito a sagrestia. Assai semplci gli interni, spogli e suddivisi in tre navate contrassegnate da colonne, dove si può ammirare un meraviglioso ambone, sovrastato da un finto matroneo. La firma del ciborio a baldacchino del '200 sull'altare maggiore è di Alfano da Termoli. Tale altare maggiore fu consacrato nel 1233 in presenza di Federico II di Svevia e di un suo grande amico, l'arcivescovo di Palermo Bernardo Costa. Nella cripta barocca si custodiscono le reliquie di San Sabino e la tavola della Vergine dell'Odegitria: quest'ultima, probabilmente dipinta da San Luca, sarebbe giunta nel porto di Bari nel 733 dopo una violenta tempesta, per cui i monaci che custodivano il quadro lo consegnarono a papa Gregorio II, ed i baresi avrebbero lottato per mantenere tale opera d'arte, appoggiati dall'Arcivescovo e dal clero.
    Orari di apertura: 8.00-12.30 e 16.30-20.00

  • Castello Svevo di BariCastello Svevo
    3Bari

    Fu il nonno di Federico II di Svevia, il re normanno Ruggero II, a volere la costruzione di questo castello. Distrutto parzialmente nel 1156 da parte di baresi stanchi delle costanti lotte contro i normanni, fu ristrutturato nel 1233 da parte dell'imperatore di Svevia, ed arricchito di nuove linee e geometrie, ed alleggerito grazie alle finestre nelle torri. Il vestibolo si impreziosisce con una volta a crociera e capitelli tra loro assai variegati, come quelli con le firme di chi li ha scolpiti, quelli con rappresentazioni islamiche, o quelli con gli elmi dei legionari romani. La presenza sveva tra le mura del castello si percepisce dall'archivolto del portale, nel quale appare un'aquila che stringe vittoriosa tra gli artigli la sua preda, simbolo federiciano per eccellenza, presente in varie sue costruzioni. Fu proprio in questo castello che la tradizione vuole sia avvenuto l'incontro di Federico di Svevia e il frate Francesco d'Assisi, incontro che avrebbe provato all'imperatore la reale e sentita religiosità del santo. Il suo percorso di trasformazione in una vera e propria residenza raggiunge il culmine con Isabella d'Aragona e la figlia Bona Sforza, futura regina di Polonia, nel XIV secolo: il castello è ora capace di accogliere la corte, ospitando letterati, artisti, musicisti o filosofi; il cortile si carica di bellezza con una scalinata a doppia ala, ancora oggi esistente. E' proprio sotto la rampa destra di tale scalinata che oggi si organizzano le tre sale della Gipsoteca: una, ancora in fase di restauro, conterrà diversi documenti inediti, quali una lastra fotografica del palazzo ormai inesistente di Federico II nel foggiano; le altre due si incontrano, invece, calchi in gesso dei particolari dei più importanti monumenti appartenenti ad un enorme arco temporale che dal Medioevo si estende fino alla prima metà del '900. Il fossato che lo circonda fa ben comprendere l'originaria funzione militare e difensiva del castello.
    Telefono: +39 080 5286210.
    Aperto 8.30-19.00 tranne il mercoledì. Ingresso a pagamento.

  • Piazza del Ferrarese a Bari vecchiaBari vecchia
    4Piazza del Ferrarese - Bari

    Oltre i rumori e le luci della notte, oltre i locali giovanili che si sparpagliano tra Piazza Ferrarese e Piazza Mercantile, Bari Vecchia, quasi una città a sè stante, si rivela soprattutto di giorno, nei suoi sapori ed odori tradizionali: dall'aroma del caffè mattutino all'intenso profumo del "ciambotto" all'ora di pranzo, la tipica zuppa di pesce che unisce varie specialità ittiche locali. Anziane signore potrebbero essere intente a lasciare fuori dalla propria porta telai di orecchiette fatte in casa per farle seccare all'aria aperta, altre indaffarate nella frittura di "popizze e sgagliozze", ossia pettole e rettangoli di polenta fritte rispettivamente. A Bari Vecchia la tradizione si fonde con il presente e l'innovazione: vari sono i progetti che hanno l'obiettivo di attivare la città da questo punto di vista, come il Museo Archeologico di Santa Scolastica, MUSASS. Uno splendido reticolato di strade e palazzi si apre di fronte al borgo storico, la cosiddetta Bari Murattiana, poichè voluta proprio da Murat nel 1813. Oltre le mura antiche è possibile godere della meravigliosa vista sul mare e sul porto: è proprio il lungomare Nazario Sauro uno dei migliori tratti per dedicarsi al footing, in un'atmosfera al contempo rilassante e stimolante. Museo Nicolaiano - Dedicato alla Basilica di San Nicola e alla storia della città, questo museo è stato inaugurato recentemente, ma è assolutamente degno di nota per quanto offre ai sui visitatori: argenti, dipinti, codici miniati, reliquiari, stemmi, epigrafi e pergamene risalenti ad un arco temporale che si estende dal 939 al 1015.

  • Teatro Petruzzelli a BariTeatro Petruzzelli
    5Corso Cavour - Bari

    Cuore pulsante della città, il Teatro Petruzzelli è il quarto in Italia per dimensioni ed il più importante teatro privato d'Europa. Sorge sul Corso Cavour, e si attornia delle principali e più eleganti strade dell città, oltre che da maestosi palazzi. Oltraggiato da un incendio nel 1991, il teatro è stato ristrutturato ed impreziosito da interni in oro zecchino da parte di Raffaele Armenise. Ha accolto personalità di rilievo internazionale quali Rudolf Nureyev, Carla Fracci, Ray Charles, Frank Sinatra e Luciano Pavarotti.
    Telefono +39 080 9752840
    Botteghino telefono +39 080 9752810

  • Beni Culturali
  • Bari
  • Turismo
 Prenota hotel a Bari

Hotel e bed & breakfast a Bari: cerca tra i miglior alloggi a Bari e dintorni. Miglior prezzo garantito!

Prenota ora
 
Città nei dintorni di Castel del Monte

Città nei dintorni di Castel del Monte

E' prepotente l'immagine di Federico II di Svevia che si impone sulla Puglia, soprattutto grazie ai ricordi architettonici da lui dati in dono a questa meravigliosa terra che, da allora, ne risulta più armoniosa artisticamente e più matura storicamente

Nei dintorni
Trani Trani Da non perdere la Cattedrale di Trani, il Castello Svevo e l'incantevole porto
Barletta Barletta Da visitare il Castello Svevo, la Cattedrale e il Colosso Eraclio
Matera Matera Proclamata "Capitale della cultura 2019", è paesaggio culturale per l'Unesco
Monte Sant'Angelo Monte Sant'Angelo E' stata definita città sacra del Gargano, uno dei più remoti luoghi della cristianità
Altamura Altamura Conosciuta come la "leonessa della Puglia", deve moltissimo a Federico II
Andria Andria Sorge nelle vicinanze di Castel del Monte, la città sente fortemente l'influenza dell'Imperatore
Ruvo di Puglia Ruvo di Puglia Tra gli edifici da visitare non si può perdere il Museo Archeologico Nazionale Jatta
Bisceglie Bisceglie Conosciuta come la città dei dolmen per i suoi insediamenti preistorici
Margherita di Savoia Margherita di Savoia La città ospita le saline più grandi d'Italia. Il territorio è protetto dal Corpo Forestale dello Stato
Gravina in Puglia Gravina in Puglia E' stata definita da da Federico II di Svevia "giardino delle delizie"
Canosa di Puglia Canosa di Puglia Attraversata dalla Via Traiana, la via principale, sulla quale sorge il caratteristico Ponte sull'Ofanto
Minervino Murge Minervino Murge Una visuale che non si dimentica con palazzi e chiese come elementi architettonici di pregio
Altri contenuti a tema
Turismo e cultura, anche la Bat nella rete dei siti Unesco Turismo e cultura, anche la Bat nella rete dei siti Unesco Un incentivo alla promozione territoriale e alla destagionalizzazione
La rivincita del Sud, la Puglia si conferma capitale del turismo La rivincita del Sud, la Puglia si conferma capitale del turismo Al primo posto la Sicilia, poi Sardegna, Puglia e Calabria
Alberto Angela e lo spettacolo di Castel del Monte Alberto Angela e lo spettacolo di Castel del Monte Il conduttore di Ulisse posta su FB lo scatto effettuato al Maniero federiciano
Il 25 aprile di Gianni Morandi in Puglia ed a Castel del Monte Il 25 aprile di Gianni Morandi in Puglia ed a Castel del Monte Il noto cantautore italiano è giunto alle pendici del Maniero Federiciano, durante il suo giro in regione
Bilancio positivo per Puglia Open Days Bilancio positivo per Puglia Open Days Oltre 200mila i visitatori: le bellezze della Puglia hanno affascinato stranieri e italiani
Castel del Monte su Sky: tappa in Puglia di "Sei in un Paese Meraviglioso" Castel del Monte su Sky: tappa in Puglia di "Sei in un Paese Meraviglioso" Puntata TV dedicata alla straordinaria eredità lasciata in Puglia dall’Imperatore del Sacro Romano Impero
Puglia sui social, #WeAreinPuglia uno degli hashtag turistici più amati Puglia sui social, #WeAreinPuglia uno degli hashtag turistici più amati Come è nata la campagna internazionale di PugliaPromozione
Ad Alberobello i trulli patrimonio Unesco si illuminano di Natale Ad Alberobello i trulli patrimonio Unesco si illuminano di Natale Light Christmas: le proiezioni di luci fino al 6 gennaio 2016
 Cerca voli per Bari

Confronta le tariffe di volo da numerose compagnie aree e trova il tuo volo ideale per visitare Castel del Monte e la Puglia

Cerca voli
 
  • Miglior Prezzo Garantito
  • Prenota ora, paga più tardi!
 Attività e attrazioni

Prenota le attività sul territorio e le visite guidate.
Tour in terra di Bari e sino a Matera.

Acquista
 
 Cerca voli per Bari

Confronta le tariffe di volo da numerose compagnie aree e trova il tuo volo ideale per visitare Castel del Monte e la Puglia

Cerca voli
 
© 2001-2017 GoCity. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il nostro permesso scritto. GoCity, GO e Viva sono marchi registrati.