Il Parco Nazionale dell'Alta Murgia

Sentieri rocciosi, dolci pendii, ripidi burroni, cavità carsiche, estese coltivazioni nel cuore della Murgia. Il parco è compreso fra 13 comuni e si estende per 70.000 ettari

Castel del Monte sorge nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Il Parco è compreso tra tredici comuni di Bari e BAT (quali Altamura, Andria, Bitonto, Cassano Murge, Corato, Gravina in Puglia, Grumo Appula, Minervino Murge, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Santeramo in Colle, Spinazzola e Toritto) ed ha per un estensione di quasi 70.000 ettari. Il Parco dell'Alta Murgia è caratterizzato da sentieri rocciosi, dolci pendii, ripidi burroni, cavità carsiche, estese coltivazioni.

Visitare il Parco dell'Alta Murgia

Uomo e natura cooperano nel Parco, dove se l'azione dei fenomeni atmosferici ha smussato le asperità più pronunciate o rigato i percorsi più piatti, quella dell'uomo ha costruito masserie dotate di stalle per gli animali, spesso rinforzate per tutelarsi da attacchi di banditi, o piccole chiese caratteristiche in cui dedicarsi al culto. Copiose sono le grotte, che in passato hanno ospitato gli uomini nel loro stadio primitivo, e che oggi si alternano ad un'infinità di muretti a secco. Scoprite il territorio del parco:
La morfologia del territorio
La morfologia del territorio Tra le bellezze più apprezzabili ci sono il Pulo di Altamura ed il Pulicchio di Gravina
Tra masserie e jazzi
Tra masserie e jazzi Una ricchezza dal valore incalcolabile per il territorio delle Murge
La flora e fauna nel Parco dell'Alta Murgia
La flora e fauna nel Parco dell'Alta Murgia Tra i volatitili più comuni il falco, il barbagianni il gufo e la civetta
Itinerari in bici nel parco
Itinerari in bici nel parco Il percorso su due ruote lungo l'Anello di Federico II
Come raggiungere il Parco
Come raggiungere il Parco Informazioni pratiche per i collegamenti via aereo, treno e in auto
Il parco testimonia il passaggio di pastori, di allevatori, di contadini impegnati nella coltivazione di cereali e mandorli, in un ambiente naturale in cui predominano due habitat principali, quali quello substeppico e quello delle praterie. Proprio in una delle varie cavità carsiche che bucherellano il paesaggio è stato ritrovato uno scheletro in condizioni ottimali, testimonianza di vita antica che rimane ancora oggi impressa su svariate tombe ottenute nella pietra, visibili in diversi siti archeologici. Evidente è anche il passaggio del dominio normanno-svevo, che si manifesta nel cuore dei centri storici che rientrano nell'abbraccio del Parco, tra i quali il Castel del Monte costituisce la punta di diamante.
  • Murgia
  • Ambiente
 Prenota hotel a Castel del Monte

Hotel e bed & breakfast a Castel del Monte: cerca tra i miglior alloggi a Castel del Monte e dintorni. Miglior prezzo garantito!

Prenota ora
 
© 2001-2017 GoCity. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il nostro permesso scritto. GoCity, GO e Viva sono marchi registrati.