Castelli e CattedraliBarletta

Canne della Battaglia

Fu memorabile scenario dello scontro tra Cartaginesi e Romani

Prenota hotel a Barletta

Hotel e bed & breakfast a Barletta: cerca tra i miglior alloggi a Barletta e dintorni. Miglior prezzo garantito!

Prenota ora
 
L'età del bronzo la vede protagonista come uno dei più importanti siti archeologici in Italia: Canne della Battaglia, sorgendo a metà strada tra Canosa di Puglia e Barletta, fu memorabile scenario dello scontro tra Cartaginesi e Romani, e testimoniò la vittoria dei primi, guidati da Annibale, sui secondi nel 216 a.C.

Tesoro conservato dalla città sono le rovine di una domus risalente all'epoca tiberiana, di particolare rilievo non solo storico, ma anche artistico per la bellezza delle pitture sulle pareti e per i preziosi mosaici dei pavimenti. La città offre varie opzioni per chi volesse scoprirla a fondo nelle sue radici: è possibile visitare gli scavi delle terme di San Mercurio, oppure addentrarsi nella cittadella di Canne. Quindi, tappe imperdibili sono i sepolcreti funerari e il villaggio dei Dauni, popolo padrone del territorio prima dell'arrivo dei Romani. Memoria storica del luogo è il Museo dell'Antiquarium, che, dal Neolitico, passando per le Guerre Puniche, fino a raggiungere il Medioevo, ospita il ricordo di ciò che fu, offrendolo come seme di ciò che oggi la città è.
Canne della BattagliaCanne della BattagliaCanne della Battaglia

Il treno dell'archeologia per Canne della Battaglia

Sulla linea ferroviaria Barletta-Spinazzola, lungo un serpeggiante tratto di binario lungo una settantina di chilometri costruito verso fine Ottocento, corre un treno speciale dell'archeologia. Un itinerario storico e ricco di suggestioni che tocca, oltre alla piccola stazione di Canne della Battaglia, la città di Canosa di Puglia e Minervino Murge.

Orari dei collegamenti Barletta - Canne della Battaglia

orari aggiornati su www.trenitalia.com
  • Treno Barletta - Canne della Battaglia 13.31 - Biglietto € 1.10
  • Treno Canne della Battaglia - Barletta 15:38 - Biglietto € 1.10
  • Autobus sostitutivi verso Canne ore 9.00 e 16.16. Verso Barletta ore 13.56 - 17.55
In circa dieci minuti da Barletta, attraversando vigneti ed oliveti secolari, si raggiunge l'unica stazione ferroviaria d'Italia immersa in un parco archeologico. La stazioncina di Canne della Battaglia, attiva dal 1939 e precedentemente nota come "Canne Scavi", infatti, non è ubicata in un paese abitato ma a poca distanza dagli scavi archeologici, raggiungibili con una piacevole passeggiata.Dallo sperone calcareo che domina il teatro naturale di quella sanguinosa disfatta nella pianura ofantina, Canne (importante sede episcopale legata alla figura del Santo Vescovo Ruggiero) sovrasta tutto l'orizzonte fino al Gargano con la sua cittadella, ed è essa stessa lo spettacolo di un agglomerato urbano tuttora in fase di scavo, dove si allineano nell'Antiquarium reperti di civiltà che spaziano dal VI millennio prima di Cristo fino al XIII secolo. Dalla stazioncina si può proseguire verso l'antica fontana di San Ruggiero ed i vicini scavi di San Mercurio, sull'omonima collinetta, o presso il vicino menhir oppure recarsi nella zona dei Sepolcreti, dove le numerose testimonianze della presenza umana organizzata si concentrano nei resti dei villaggi protostorici ben documentati da pannelli didattici illustrativi e sussidi multimediali.
  • Barletta
  • Canne della Battaglia
Informazioni al numero +39 0883 510992.
​Visite guidate +39 347 6089190 dalle ore 8.30 alle 19.30.
Prenota hotel a Barletta

Hotel e bed & breakfast a Barletta: cerca tra i miglior alloggi a Barletta e dintorni. Miglior prezzo garantito!

Prenota ora
 
© 2001-2018 GoCity. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il nostro permesso scritto. GoCity, GO e Viva sono marchi registrati.