Castello di Federico II a Monte Sant'Angelo
Castello di Federico II a Monte Sant'Angelo
Castelli e Cattedrali

Castello di Monte Sant'Angelo

Era dotato di scuderie e magazzini, ma anche prigione nei suoi sotterranei. Oggi rimangono solo i resti della muraglia e della fortificazione edificata nel 837

Per quanto in passato un imponente castello si ergesse nella parte alta del paese, oggi ciò che ne rimane in quel di Monte Sant'Angelo è solo un rudere, poiché la fortezza voluta dal vescovo di Benevento, Orso I, ed edificata tra 837 ed 838, è stata sottoposta a vandalismi e a fenomeni atmosferici che, nel giro di mezzo secolo, hanno unitamente contribuito a degradarne ogni parte. Eppure, in passato, il Castello di Monte Sant'Angelo fu luogo fortificato e residenza di castellani, dotato di scuderie e magazzini, ma anche prigione nei suoi sotterranei, una funzione nella quale fu utilizzato soprattutto sotto gli Angioini, che lì vi fecero morire la moglie di Manfredi Maletta, Filippa d'Antiochia, nipote di Federico II.Originariamente castrum bizantino, nel IX secolo, la fortezza del Gargano fu successivamente affiancata da una torre, la cosiddetta Torre dei Giganti, caratterizzata da un altezza di 18 metri e da uno spessore murario di 3 metri. Sotto Federico II fu ampliato e migliorato, e reso dimora dell'amante dell'Imperatore, Bianca Lancia, con la quale questi convisse per alcuni anni e dalla quale convivenza si ebbero i due figli Enzo e Manfredi. E' per tale ragione che una superstizione popolare vuole che all'interno dei luoghi del castello vaghi ancora il fantasma della donna. Di quest'epoca ancora si conserva una graziosa sala, definita Sala del Tesoro, caratterizzata da volte ogivali e da un robusto pilastro centrale.
12 fotoCastello di Monte Sant'Angelo
Castello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'AngeloCastello di Federico II a Monte Sant'Angelo

Visitare il Castello di Monte Sant'Angelo

Oggi rimangono solo i resti dell'antica muraglia che attorniava il castello, il quale veniva difeso anche da un fossato, oltrepassabile grazie ad un ponte levatoio, successivamente reso fisso e retto da due archi. Tramite un portale si accede all'interno del castello, che mostra sulla destra il posto di guardia, le scuderie ed il deposito delle munizioni, sulla sinistra una scala che porta al torrione sovrastante ed un accesso all'esterno. Dal vestibolo, con un cortile lungo più di 21 metri, si procede verso la corte interna, ampia e delimitata da degli spalti difensivi e da due torri, tra le quali sorge il portale della sezione più interna della struttura. La suddetta Sala del Tesoro è accessibile grazie ad una scala che conduce ai piani superiori, e si suppone fosse un luogo dove organizzare feste e momenti conviviali. Proprio da questa sala è possibile accedere tanto alle dimore dei castellani quanto a quelle dei cortigiani.

Ciò che i restanti ruderi lasciano trapelare risale alla configurazione che il castello assunse a partire dal 1491, periodo in cui le invasioni dei Turchi e il continuo sviluppo delle armi da fuoco determinarono la necessità impellente di rafforzare in maniera sostanziale la struttura, lavori probabilmente affidati a Francesco di Giorgio Martini. Il castello passò nelle mani di Giorgio Castriota Scanderbeg, quindi di Consalvo di Cordova, per poi essere acquistato dai principi Grimaldi nel 1552, che, di conseguenza, si impadronirono della denominazione di baroni di Monte Sant'Angelo. Tale titolo durerà fino al 1802, quando l'edificio passò nelle mani del Cardinale Ruffo, quindi in quelle di suo nipote, che lo venderà al Comune di Sant'Angelo. La mancata cura di questa importante opera architettonica ne ha infine causato l'irrimediabile perdita, sebbene si tratti fortunatamente non di una perdita di radici storiche, bensì "solo" di impianto strutturale.
  • Beni Culturali
  • Monte Sant'Angelo
Fonti consultate: Wikipedia e documenti di Stefania Mola - stupormundi.it
 Prenota hotel a Castel del Monte

Hotel e bed & breakfast a Castel del Monte: cerca tra i miglior alloggi a Castel del Monte e dintorni. Miglior prezzo garantito!

Prenota ora
 
Castelli, Cattedrali e tesori della storia

Castelli, Cattedrali e tesori della storia

Castel del Monte è il perno di una serie di castelli che si sviluppano intorno ad esso: a Barletta, Canosa di Puglia, Trani, Ruvo, Corato, o, ancora, Terlizzi, Bari e Gravina, per citare i più importanti

Castelli e Cattedrali
Castello Svevo di Trani Castello Svevo di Trani Progettato e realizzato tra il 1230 ed il 1249 per volere di Federico II di Svevia
Castello Normanno Svevo di Barletta Castello Normanno Svevo di Barletta Di epoca normanna entra nel Giustizierato di Federico dal 1240
Castello Normanno Svevo di Bari Castello Normanno Svevo di Bari Testimone del dominio longobardo ma anche erede della storia normanna
Cattedrali Romaniche e cripte Cattedrali Romaniche e cripte La Basilica di San Nicola di Bari e la Cattedrale di Trani emblemi romanici in Puglia
Canne della Battaglia Canne della Battaglia Fu memorabile scenario dello scontro tra Cartaginesi e Romani
Saline di Margherita di Savoia Saline di Margherita di Savoia Possono essere ammirate grazie a percorsi guidati con un percorso di 10 km
Altri contenuti a tema
Castel del Monte su Sky: tappa in Puglia di "Sei in un Paese Meraviglioso" Castel del Monte su Sky: tappa in Puglia di "Sei in un Paese Meraviglioso" Puntata TV dedicata alla straordinaria eredità lasciata in Puglia dall’Imperatore del Sacro Romano Impero
Castel del Monte il monumento più visitato in Puglia nel 2015 Castel del Monte il monumento più visitato in Puglia nel 2015 Visitatori in crescita del 20% rispetto all'anno precedente
Trani Trani Da non perdere la Cattedrale di Trani, il Castello Svevo e l'incantevole porto
Barletta Barletta Da visitare il Castello Svevo, la Cattedrale e il Colosso Eraclio
Bari Bari Ha il lungomare più lungo d'Italia dove si affacciano edifici di grande pregio
Bisceglie Bisceglie Conosciuta come la città dei dolmen per i suoi insediamenti preistorici
Monte Sant'Angelo Monte Sant'Angelo E' stata definita città sacra del Gargano, uno dei più remoti luoghi della cristianità
Matera Matera Proclamata "Capitale della cultura 2019", è paesaggio culturale per l'Unesco
 Cerca voli per Bari

Confronta le tariffe di volo da numerose compagnie aree e trova il tuo volo ideale per visitare Castel del Monte e la Puglia

Cerca voli
 
© 2001-2017 GoCity. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il nostro permesso scritto. GoCity, GO e Viva sono marchi registrati.